De / Fr / It

Informazioni settoriali

Sicurezza Sociale

Panoramica sulle assicurazioni sociali

I professionisti dello spettacolo con frequenti cambiamenti di datore di lavoro e ingaggi a tempo determinato sono confrontati con particolari sfide per quanto concerne la previdenza sociale. In effetti, raramente la loro situazione lavorativa corrisponde alla situazione normale prevista dalle assicurazioni sociali.

Suisseculture Sociale offre sul suo sito web una guida completa alle assicurazioni sociali per liberi professionisti.

Una panoramica sui contributi alle assicurazioni sociali per dipendenti, datori di lavoro e indipendenti si trova in questo PDF.

Touring Artists è il portale d’informazione per la mobilità internazionale di artisti e creativi. Offre ragguagli in merito a questioni del diritto del lavoro e agli aspetti fiscali o assicurativi.

1° e 2° pilastro

1°pilastro (AVS/AI/IPG)

Riscossione obbligatoria dei contributi AVS su salari di poco conto

I produttori di danza e teatro, le orchestre, i produttori di supporti audio o audiovisivi, le emittenti radiofoniche o televisive nonché le scuole del settore artistico che impiegano persone sono soggetti automaticamente all’obbligo di versamento dei contributi AVS/AI/IPG/AD e al loro conteggio. Questo vale anche per salari inferiori a 2300.– franchi.

2° pilastro (previdenza professionale)

CAST (previdenza professionale per operatori culturali):

Le artiste e gli artisti indipendenti e i liberi professionisti membri di t. o di un’altra associazione istituente possono assicurarsi presso la CAST. Inoltre, i datori di lavoro possono affiliarsi alla cassa pensione e assicurare i propri dipendenti.

Obbligo di contribuzione per datori di lavoro di indipendenti:

Ai sensi dell’art. 46 LPP, i datori di lavoro sono tenuti, a determinate condizioni, a partecipare alla cassa pensione dei lavoratori anche se la durata del loro impiego è inferiore a 3 mesi.

Contributo dell’UFC e di Pro Helvetia alla previdenza professionale:

Gli operatori culturali che ottengono sovvenzioni o premi dall’ufficio federale della cultura o da Pro Helvetia ricevono un contributo alla loro previdenza professionale. Alcuni Cantoni e talune città hanno introdotto un meccanismo simile.

Assicurazioni collettive

I consulenti assicurativi di sennest SA offrono ai membri di t. contratti collettivi di indennità giornaliera per malattia e si propongono come intermediari assicurativi in diversi rami, tra cui infortuni, RC, cose, trasporti ed eventi. I membri di t. interessati possono contattare direttamente la sennest SA.

Disoccupazione e notifica posti vacanti

Assicurazione contro la disoccupazione

Disposizione importante per gli operatori indipendenti:

Nel calcolo del periodo di contribuzione, per i lavoratori con assunzioni a tempo determinato o sempre diverse, i primi 60 giorni di un contratto a tempo determinato valgono il doppio (art. 12a OADI).

Informazioni sull’obbligo di annunciare i posti vacanti

Dal 1° luglio 2018, per i generi professionali con un tasso di disoccupazione di almeno l’8 per cento è in vigore l’obbligo di notifica dei posti vacanti. Nel nostro settore si tratta dei seguenti gruppi professionali:

  • attrici e attori (cinema e teatro)
  • cabarettiste e cabarettisti
  • comiche e comici
  • commedianti
  • comparse

L’obbligo di annunciare i posti vacanti vige per tutti i posti che vengono occupati, indipendentemente dal fatto se sono pubblicati o meno. Se la durata del rapporto di lavoro non supera i 14 giorni non v’è obbligo d’annuncio. In pratica non è prevista pressoché nessun’altra eccezione.

Il promemoria «Informazioni sull’obbligo di annunciare i posti vacanti» informa sui doveri die datori in lavoro in relazione all’obbligo di annunciare i posti vacanti.

Ingaggi nella zona Euro

Contributi sociali

In linea di massima, in fatto di assicurazioni sociali, per i lavoratori alle dipendenze di diversi datori di lavoro in diversi paesi vige l’obbligo di contribuzione nello stato in cui sono domiciliati. A questo proposito è necessario compilare il modulo A1. Questo modulo va richiesto presso la cassa AVS competente.

Imposta alla fonte per gli ingaggi in Germania

In linea di massima vale quanto segue: gli artisti di professione vengono tassati nello stato in cui svolgono la loro attività (art. 17 della Convenzione tra la Confederazione svizzera e la Repubblica federale di Germania per evitare le doppie imposizioni).

Il promemoria riguardante l’imposizione alla fonte di artiste/i in Germania è in fase di elaborazione.