De / Fr / It

News

30 gennaio 2020

Karim Slama, Les Diptik e Simon Chen nominati per il Premio svizzero della scena 2020

Per il Premio svizzero della scena, che fa parte dei Premi svizzeri di teatro dell’Ufficio federale della cultura, sono stati nominati Karim Slama, Les Diptik e Simon Chen . I tre finalisti sono proposti alla Giuria federale del teatro dalla commissione di nomina di t. Professionisti della spettacolo Svizzera. Tra la rosa dei candidati, la giuria proclamerà il vincitore il cui nome sarà reso noto il 2 aprile 2020. L’assegnazione dei premi avverrà il 16 aprile 2020 nel quadro della cerimonia d’inaugurazione della 61a edizione della Borsa Svizzera degli Spettacoli presso il Centro di cultura e congressi KKThun.

Karim Slama
Con i suoi one man show, il travolgente comico vodese Karim Slama scatena l’ilarità del pubblico al di qua e al di là del vallo dei rösti. Nel 2001 inizia la sua carriera di successo nella Svizzera romanda e, con lo spettacolo in tedesco «Karim Slama bittet um etwas Aufmerksamkeit» , dal 2008 conquista anche la scena di lingua tedesca. Karim Slama è uno dei pochi artisti delle arti sceniche ad avere respiro nazionale dal punto di vista linguistico e culturale. Oltre ai suoi programmi di solista, in cui dà prova di finezza umoristica prendendo di mira la quotidianità, Slama partecipa a collettivi come il teatro-forum «Le Caméléon», il circo Knie o Karl’s Kühne Gassenschau. Karim Slama era già stato nominato per il Premio svizzero della scena nel 2017.
www.karimslama.ch

Les Diptik

Céline Rey e David Melendy si sono conosciuti frequentando la Scuola Teatro Dimitri. Dopo una stagione presso il Circus Monti hanno fondato il duo di clown Les Diptik. Negli scorsi anni, il duo ha calcato il palcoscenico di diversi circhi e spettacoli di varietà in tutt’Europa raffinando sempre più i loro bizzarri caratteri. Les Diptik condiscono sapientemente musica, acrobatica e numeri clowneschi con un umorismo esuberante e poetiche assurdità. Nel 2015 hanno presentato il loro primo spettacolo «Hang up», nel 2018 il loro secondo, «Postscriptum».
www.lesdiptik.com

Simon Chen

Dopo gli studi presso l’Hochschule für Theater di Berna, Simon Chen ha lavorato come attore in Germania e al Theater Marie ad Aarau. Dal suo primo poetry slam nel 2005, Simon Chen è passato dalla recita visuale a quella orale. Da allora si produce come autore di spoken word indipendente ed è collaboratore freelance di Radio SRF (Zytlupe). Nel 2015 ha osato il passaggio alle arti sceniche suscitando corale entusiasmo con il suo programma di debutto «Meine Rede!» seguito da «TYPISCH!».
www.simonchen.ch

Altre news

17 gennaio 2020

Ausschreibung Pro Helvetia Residenzen 2021

Maggiori informazioni

15 gennaio 2020

Laboratorio con Armando Punzo 15 e 16 febbraio – Bellinzona

Maggiori informazioni

10 gennaio 2020

Giornate del cinema di Soletta: carte giornaliere gratuite e presentazione FemaleAct

Maggiori informazioni